slideshow 16 slideshow 1 slideshow 2 slideshow 3 slideshow 4 slideshow 5 slideshow 6 slideshow 7 slideshow 8 slideshow 0 slideshow 9 slideshow 10 slideshow 11 slideshow 12 slideshow 13 slideshow 14 slideshow 15

Medaglie e Premi 2019

 

MEDAGLIE:

Medaglia Giacomo Ciamician                 

Dott. Luca Dell’Amico (Università di Padova)               

Per i brillanti risultati ottenuti nell’ottimizzazione di protocolli sintetici esplorando percorsi innovativi che spaziano dall’organocatalisi polare e fotoorganocatalisi radicalica alla fotocatalisi in reattori microfluidici.

 

 

Medaglia Angelo Mangini               

Prof. Alessandro Casnati (Università di Parma)                

Per i suoi contributi fondamentali alla chimica dei calixareni, che partendo dalla messa a punto di strategie di funzionalizzazione regio- e stereoselettiva e dallo studio delle proprietà conformazionali di tali piattaforme macrocicliche, hanno portato allo sviluppo razionale di derivati multivalenti con molteplici applicazioni di grande interesse quali la catalisi, il riconoscimento e la veicolazione di principi attivi.

 

 

Medaglia Adolfo Quilico          

Prof. Marco D’Ischia (Università di Napoli)             

Per l’originalità, l’ampiezza ed il valore delle sue ricerche sulla chimica ossidativa dei composti fenolici. Tali studi hanno spaziato, con rigore ed eleganza scientifica, dalla sintesi biomimetica, alla definizione dei meccanismi di reazione, fino alla caratterizzazione di polimeri melanici, consentendo una razionalizzazione delle relazioni struttura-proprietà di rilevante importanza per applicazioni biomediche e tecnologiche.

 

 

Medaglia Piero Pino          

Prof. Maurizio Benaglia (Università di Milano)             

Per aver contribuito con creatività e rigore metodologico allo sviluppo di nuovi sistemi organocatalitici, caratterizzati da elevata efficienza e basso impatto ambientale. I suoi studi hanno sviluppato protocolli di grande interesse in ambito industriale utilizzando reagenti supportati e riciclabili e progettando metodiche di sintesi basate su reazioni in flusso continuo. Le ricerche del Prof. Benaglia contribuiscono a colmare lo spazio concettuale e sperimentale tra le metodiche di laboratorio ed i processi di sintesi su larga scala

 

 
PREMI ALLA RICERCA:
 

Chimica organica per l’ambiente, l’energia e le nanoscienze              

Prof. ssa Valeria Conte (Università di Roma Tor Vergata)            

Per i suoi importanti contributi all’avanzamento degli studi di sistemi di ossi-funzionalizzazione di substrati organici in ambienti prevalentemente acquosi, che mimano i processi biologici puntando allo sviluppo di percorsi sintetici sostenibili.

 

 

Chimica organica per l’ambiente, l’energia e le nanoscienze - Junior             

Dott. Giulio Ragazzon (Università di Trieste) - Junior            

Per i suoi contributi allo sviluppo di originali costrutti supramolecolari dinamici ed alla loro implementazione in sistemi catalitici cooperativi ed in nano-assemblati basati sugli acidi nucleici.

 

 

Chimica Organica nei suoi Aspetti Metodologici             

Prof. Andrea Basso (Università di Genova)            

Per i suoi contributi rigorosi e creativi allo sviluppo di nuove metodologie fotochimiche e multicomponenti per la generazione di diversità chimica di rilevanza biologicaPer l’alto interesse dei suoi studi sulla generazione indotta da luce di intermedi reattivi ed il loro utilizzo in processi sintetici eco-sostenibili.    

 

 

Chimica Organica nei suoi Aspetti Metodologici - Junior             

Dott. Damiano Tanini (Università di Firenze)            

Per il suo contributo allo sviluppo di originali metodi di sintesi e di caratterizzazione chimico-fisica di derivati calcogenati con interessanti e peculiari attività.

 

 

Chimica Organica per le Scienze della Vita             

Prof. ssa Cristina Nativi (Università di Firenze)            

Per avere saputo coniugare in modo originale ed innovativo la ricerca di nuovi percorsi sintetici efficienti e stereoselettivi di molecole di natura saccaridica con lo sviluppo di glicoconiugati e mimetici in ambito bio-medico.

 

 

Chimica Organica per le Scienze della Vita - Junior             

Dott. Alberto Dal Corso (Università di Milano)            

Per i suoi studi sull’incremento dell’affinità di legame tra farmaco e proteina bersaglio e sulla sintesi di composti citotossici coniugati a ligandi selettivi di antigeni tumorali.

 

 

Chimica organica per lo sviluppo di processi e prodotti nell’industria             

Dott. Augusto Canavesi (TEVA|API Milano)             

Per i suoi studi rivolti all’ottimizzazione di processi di produzione di farmaci con particolare riguardo alle strategie sintetiche ed al fenomeno del polimorfismo.

 

 

Chimica organica per lo sviluppo di processi e prodotti nell’industria - Junior             

Dott.ssa Maria Pia Catalani (Evotec Verona)             

Per i suoi studi sulla sintesi stereoselettiva di derivati policiclici della piperazina con potenziali attività biologiche.

 

 
PREMIO TESI DI DOTTORATO

Chimica Organica per l’Ambiente, l’Energia e le Nanoscienze
                 

Dott. Gianluigi Albano (Università di Pisa)               

Per i suoi originali studi sulle proprietà chirottiche di film sottili di oligotiofeni chirali.

 

 
PREMIO TESI DI DOTTORATO

Chimica Organica nei suoi Aspetti Metodologici
                 

Dott. Luca Capaldo (Università di Pavia)               

Per i suoi studi sullo sviluppo di processi sintetici fotocatalizzati ad alta efficienza.

 

 
PREMIO TESI DI DOTTORATO

Chimica Organica per le Scienze della Vita
                 

Dott.ssa Chiara Platella (Università di Napoli)                

Per i risultati ottenuti nella messa a punto di protocolli per l’identificazione di piccole molecole in grado di legare specifiche strutture G-quadruplex.

 

 

Copyright © 2012 Società Chimica Italiana. All Rights Reserved.